• CORTINE 2011 006
  • CORTINE 2011 011
  • CORTINE 2011 012
  • CORTINE 2011 018
  • CORTINE 2011 025
  • CORTINE 2011 039
  • CORTINE 2011 041
  • CORTINE 2011 049
  • CORTINE 2011 053
  • CORTINE 2011 054
  • CORTINE 2011 005
  • verde
  • azzurra
  • gialla
  • rosa

CORTINE 2011 006 CORTINE 2011 005 CORTINE 2011 054 CORTINE 2011 053 CORTINE 2011 049 CORTINE 2011 041 CORTINE 2011 039 CORTINE 2011 025 CORTINE 2011 018 CORTINE 2011 012 CORTINE 2011 011

Il complesso è formato da due mulini posti trasversalmente al corso del Bidente di Pietrapazza da cui un lungo berignale, ora interrato, prendeva l’acqua convogliandola sui cucchiai di legno dei palmenti orizzontali: tra i due mulini c’è l’abitazione.
L’antico mulino comunitativo, abbandonato nel 1968, è ora di proprietà della Regione Emilia-Romagna, e in concessione al “Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterone e Campigna” che ne ha restaurato gli stabili, sistemato le macine, fatto sorgere un centro di educazione ambientale ed una struttura adibita all’ospitalità.

Come arrivare

IN AUTO: da S. Piero in Bagno si imbocca la SP. 26 e la si percorre fino al 14 km ove si prende sulla sinistra una tortuosa strada comunale che in 6 km conduce alla frazione di Poggio alla Lastra. Giungendo invece da Forlì a S. Sofia si segue la SP 26, e al km 1,00 si devia a destra per la strada comunale. Giunti a Poggio alla Lastra, poco dopo si segue la pista sterrata di sinistra per circa 4,00 km. Dopo aver oltrepassato l’area attrezzata di Ponte del Faggio, si prosegue per circa 500 mt: la deviazione per il Mulino delle Cortine è 50 mt.  prima di una sbarra sulla destra.